Come controllare la casa a distanza con la telecamera

Controllare casa a distanza oggi è diventato facile e sicuro grazie alla tecnologia che si è spinta sempre piú avanti. Basta avere una connessione Internet è una o più telecamere di videosorveglianza. Sono i nuovi modelli infatti a fare la differenza. Una volta le vecchie camere IP si collegavano tra loro ed erano controllate da un sistema gestito da un DVR, ovvero un videoregistratore digitale o software NVR. 

Oggi i nuovi modelli, sono molto semplici ed economici: hanno incorporato un sensore rilevatore di movimento che riesce a capire quando una persona è entrata nello spazio di controllo da loro gestito. In questo caso inviano un segnale di allarme tramite Internet allo smartphone del proprietario dell’abitazione. Insomma un sistema veramente semplice, utile per avere sempre sotto controllo i propri beni.

Che si tratti di un magazzino, negozio, ufficio o della propria abitazione, possiamo ritenerci abbastanza tranquilli. Sul mercato ci sono dei prodotti veramente economici ad esempio il sistema della Logitech. La casa francese propone una telecamera con risoluzione in HD che si monta in qualsiasi ambiente della casa. Poggia su un piccolo piedistallo e si collega alla rete attraverso il Wi-Fi del router ADSL.

Per la configurazione iniziale serve un PC, ma dopo la camera può tranquillamente funzionare da sola, senza dover tenere acceso il computer di casa. La telecamera funziona anche in  notturna, con pochissima luce, riesce a captare il movimento di una persona distinguendo quello di un animale domestico. Possiamo stare tranquilli in casa se abbiamo un cane un gatto che gironzola. Quando il movimento è captato, parte un segnale di allarme direttamente sulla app gestita dal proprietario tramite telefonino. In quel caso si può decidere se mettersi in visione di quello che accade in casa, ricevere l’immagine o anche ascoltare quello che succede. La telecamera infatti è dotata di un microfono che rileva è registra tutto quello che succede intorno a lei.

Per leggere il movimento di una persona si utilizza il sensore PIR a  raggi infrarossi, una tecnologia vecchia che è stata riadattata ma è sempre efficace. Viene letto il calore emesso da un corpo umano a distanza. Quando nella stanza c’è una certa temperatura il sensore registra lo stato di quiete. Quando entra nell’area controllata una nuova persona, che ha una determinata temperatura, il sensore capisce che è successo qualcosa ed invia un segnale di allarme.

Le telecamere di videosorveglianza possono anche essere montate all’aperto. In questo caso sono protette da pioggia e vento, hanno un “IP”, grado di protezione, molto altro per riuscire a funzionare anche quando le condizioni atmosferiche non lo permettono. Sono anche dotate di sistemi di antisabotaggio e di manomissione. Una telecamera in Hd con funzione di rilevamento costa circa 100-150 euro di buona qualità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *